Questioni di etichetta

Su comemangio.it, il portale di educazione alimentare dell’Università Cattolica, scopri anche tutto quello che c’è da sapere sulle etichette dei prodotti alimentari. Qui trovi un assaggio...

L’etichetta degli alimenti comprende tutte le informazioni riportate sulla confezione del prodotto. L’etichetta permette di:
• aiutare il produttore a comunicare meglio i suoi prodotti,
• aiutare il consumatore a fare scelte consapevoli al momento dell’acquisto,
• interpretare il valore nutrizionale degli alimenti,
• conservare gli alimenti correttamente,
• pianificare al meglio la spesa e ridurre gli sprechi a casa.

Ingredienti e allergeni
L’etichetta del prodotto deve obbligatoriamente contenere:
• la lista degli ingredienti, elencati in ordine di quantità
decrescente,
• gli allergeni, che vengono messi in evidenza nella lista degli ingredienti in modo chiaro e distinguibile,
• eventuali tracce di allergeni sono riportate in fondo
alla lista degli ingredienti.

Scadenza e conservazione

A cosa si riferiscono “la data di scadenza” o “il termine ultimo di conservazione”?
Sono diciture obbligatorie presenti sulla confezione del prodotto per dare una chiara indicazione sulla “vita” del prodotto.

“Da consumarsi entro il”:
 • indica la data di scadenza, il giorno fino al quale un alimento, se correttamente conservato, può
essere consumato senza problemi per la salute.
 • garantisce la sicurezza del prodotto.

“Da consumarsi preferibilmente entro il”
• indica il termine minimo di conservazione,
la data entro la quale l’alimento conserva pienamente il suo sapore, odore e aspetto.
• garantisce la qualità del prodotto. Superata questa data, l’alimento può avere sapore, odore, aspetto scadenti, ma comunque non presentare problemi per la salute.